Bot – mania

Bot – mania
31 Lug
2017

Siete sulla metro, state tornando a casa e volete cercare un nuovo paio di cuffie tramite il vostro smartphone. Il sito è adaptative, semplice, intuitivo, scorrete tranquillamente da una cuffia all’altra, ma i prodotti son troppi e voi dopo una giornata lavorativa siete stanchi, cosa fare allora ? Sarebbe meraviglioso avere un maggiordomo come Alfred di Batman che ci recensisce le cuffie, ci mostra i pro ed i contro ed i prezzi migliori! In quale incubo finiremmo con un paio di cuffie che non coprono i suoni come noi desideriamo e che magari costano più delle altre?

A questo problema c’è un rimedio: i bot.
Algoritmi informatici che arrivano persino a simulare persone e nel nostro caso addetti virtuali in un negozio digitale.

Siamo dunque nella metro, apriamo il nostro “Alfred-bot” e digitiamo “cuffie”, magari anche il prezzo che vogliamo spendere ed il fatto che debbano esser insonorizzate. Ed ecco qui! Il nostro caro Alfred ci dà la lista di tutte le cuffie che si adattano ai nostri bisogni, magari anche con un buono sconto che ci permette di risparmiare ed avere una buona cuffia che non avremmo visto su un sito desktop o mobile per via di tutte le pagine da sfogliare.
Clicchiamo sul link della nostra chat e siamo nell’e-commerce, inseriamo i nostri dati, completiamo il checkout ed ecco il nostro ordine inviato, non potrebbe esser più semplice…o forse sì ?

Con le ultime novità di Telegram non solo si potrà utilizzare il proprio bot come dipendente virtuale, ma si potrà anche acquistare direttamente da lui, come se dopo averci guidato per il negozio ci portasse anche alla cassa. Un click ed ecco che il pacco è pronto e dobbiamo aspettare solo la consegna ed al giorno d’oggi non dobbiamo esser troppo sorpresi se già il mattino successivo il nostro pacco è già lì ad aspettarci ancora prima di esser partiti per l’ufficio.
Tutto questo in qualche minuto…quanto ci sarebbe voluto invece da desktop o cercando in un sito mobile? Quante ricerche avremmo dovuto fare, controlli, comparazioni, giornate passate ad ascoltare gli altri in ufficio gridare, i rumori dei tasti…ed invece Alfred è venuto in nostro soccorso.

Un ultimo passo adesso, abbiamo ricevuto le nostre cuffie, si sentono bene, coprono i rumori ed il loro stile ci ha dato una certa notorietà in ufficio, non sarà il caso di condividerle con gli amici ? Insomma, vantarci un po’ di aver saputo fare un buon acquisto, minimizzando la spesa e massimizzando la qualità, per farlo però dovremmo rientrare sul sito, ricercare il prodotto e cercare il tasto condividi, nel migliore dei casi o copiare il link e condividerlo manualmente, un incubo poi da mobile!
E se l’aveste comprato tramite il nostro caro Alfred ? In tal caso basterà chiedergli di mostrarci l’ultimo prodotto acquistato e dirgli di condividerlo su Facebook, semplice, no ?

La tecnologia dovrebbe semplificare la nostra vita e non complicarla, per questo noi di Areaweb progettiamo con professionalità ogni parte dei nostri prodotti, così da rendere a voi la vita più tranquilla.

Ovviamente il potenziale dei bot non termina qui, anche un normale sito aziendale può sfruttare le loro potenzialità, per esempio permettendo ai visitatori di porre al bot le domande sull’azienda e sui suoi prodotti, su dove si trova e sui contatti, una sorta di guida all’interno del vostro spazio virtuale.

Qualsiasi attività può sfruttare questo potere: pizzerie, gelaterie, negozi di tutti i tipi.I bot possono illustrare ai clienti i vostri prodotti e consigliarli nell’acquisto.

Volete sapere quale bot fa al caso vostro ? Contattate Areaweb.

Area Web
A cura di Angelo Marchese